Pagellone Potenza Picena-P.S.Elpidio. Pepi gol d’autore, che esordio per Tomeo

177

PROMOZIONE – Il Potenza Picena torna alla vittoria dopo tantissimo tempo, superando per due a zero il Porto Sant’Elpidio al termine di una gara combattuta e molto nervosa.

Di seguito il pagellone del match

POTENZA PICENA – PORTO SANT’ELPIDIO 2-0

Potenza Picena voto 7.5: aggressività, cuore, carattere. Vince così la prima gara del 2015

Catinari voto 6: non deve compiere interventi miracolosi, pomeriggio abbastanza tranquillo

Iacopini voto 6.5: attacca e difende, su di lui non concesso un rigore apparso netto

Schiavone voto 7: controlla bene la fase difensiva e non disprezza quella offensiva

Sulce voto 7: annulla i diretti avversari senza correre particolari rischi

Cento voto 7: gladiatore al centro della difesa, pomeriggio quasi perfetto

Biondi voto 6.5: corre, lotta e ci mette tanto impegno

Pepi voto 7.5: il gol è tanto bello quanto importante, uno dei migliori in campo

Rosati voto 7: l’assist per Pepi è straordinario, rischia nel parapiglia con Cannoni

Tomeo voto 7: esordio da favola, si conquista e trasforma il rigore della sicurezza

Lucesoli voto 7: gioca una signora partita, sempre nel vivo del gioco

Tomassini voto 7: a tratti non si riesce a prendere, sempre tra i più propositivi

All Jonathan Proculo voto 7: trova la prima vittoria da allenatore dei giallorossi con una prestazione gagliarda

Monaco s.v.

Morgese voto 6: suo l’assist per Tomeo dal quale scaturisce il rigore del due a zero

Campitelli s.v.

Porto Sant’Elpidio voto 5: primo tempo sotto tono, ripresa poco migliore ma non basta

Canaletti voto 5.5: sul primo gol tenta l’uscita disperata ma arriva in ritardo, causa il rigore del definitivo due a zero

Marconi voto 5: soffre tanto sulla propria fascia, l’arbitro lo grazia sul rigore

Luciani voto 5.5: non sempre riesce a mettere freno alle sortite avversarie

Marini voto 5.5: cresce nella ripresa ma oramai è troppo tardi

Cannoni voto 4.5: partecipa al gol del vantaggio facendosi infilare centralmente. Avrà tutte le ragioni del mondo, ma quello che combina a gioco fermo è estremamente esagerato. Il mister lo toglie prima che lo faccia l’arbitro

Caraffa voto 5: partecipa attivamente alle disattenzioni difensive fatali ai fini del risultato

Cingolani voto 5: lasciato solo in attacco combina poco o nulla

Cozzi voto 5.5: lotta ma non è la sua giornata

Maccaferro voto 5: si fa vedere pochissimo dalle parti di Catinari

Islami voto 6.5: l’unico a cercare di fare qualcosa dal primo all’ultimo minuto, ma da solo non ottiene i risultati sperati

Santacroce voto 5.5: non riesce ad incidere sulla gara

Mora voto 5.5: entra e freddo dopo appena 17 minuti. Tanto impegno ma poca incisività a centrocampo

Cuccù voto 5.5: qualche colpo ma anche tanto nervosismo

Belleggia voto 5: partecipa anche lui alle disattenzioni difensive, compresa quella del definitivo due a zero

All Luca Cerquetti voto 5.5: primo tempo brutto, meglio nella ripresa senza, però, impensierire il portiere avversario

Arbitro: Pierpaolo Silvestri (Ascoli Piceno) voto 4: tanti dubbi, a partire dal rigore non concesso a Iacopini. Quando scoppiano i focolai di rissa non interviene mai con decisione, lasciando che siano gli altri a indirizzare gli eventi

Assistenti: Andrea Garbuglia (Macerata) voto 6: dalle su parti controlla bene la gara

Nicolò Rasciatore (San Benedetto del Tronto)voto 4: non aiuta l’arbitro sul rigore non dato a Iacopini, sul presunto colpo di Cannoni a Rosati e la reazione di quest’ultimo.

Man of the match: Antonio Tomeo (Potenza Picena)