Percepiva il reddito di cittadinanza ma…da mesi era tornato in Nigeria: 9000 euro di multa

173

Anagraficamente era residente a Senigallia, in regola con il permesso di soggiorno, ma da mesi era tornato in Nigeria, continuando però a percepire il reddito di cittadinanza, circa 500 euro al mese, in tutto circa 3.000 euro.

E’ stato scoperto dagli agenti del Commissariato di Senigallia, durante una serie di attività coordinate dalla Questura di Ancona in materia di contrasto all’immigrazione clandestina.

Raccolta la documentazione necessaria e accertato la reiterata condotta di percezione del reddito di cittadinanza, l’uomo è stato sanzionato per l’indebita percezione di erogazioni, applicando la sanzione prevista dal codice penale pari a poco meno di 9.000 euro.

I numeri delle espulsioni – Nell’ultimo semestre ci sono state 40 espulsioni di stranieri irregolari, 62 stranieri raggiunti da ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale, 11 misura emesse dal Questore, 16 accompagnamenti, di cui 10 alla frontiera e 6 ai centri di permanenza, 4 comunitari espulsi per motivi di sicurezza.