L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 18 novembre 2019

Cambia l'orario, nel week- end lancette dell'orologio un'ora indietro

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre le lancette dell'orologio si spostano un'ora indietro per il ritorno dell'ora solare, che resterà in vigore fino al prossimo 30 marzo. Un passaggio di solito salutato con gioia in quanto si dormirà un'ora in più, ma attenzione perché non mancherà qualche disagio, visto che l'organismo si deve risintonizzare sui ritmi biologici giusti.

Ad avere problemi saranno soprattutto i bambini - afferma Alberto Bergamin, ad di Tempur, leader mondiale del riposo - , che sono molto abitudinari negli orari dei pasti e del sonno e hanno minori capacità di adattamento». Secondo le stime degli esperti, portare indietro le lancette dell'orologio disturberà il sonno di un bambino su due. E le conseguenze si faranno sentire anche sulle loro famiglie. Tuttavia si tratta di fastidi che passano nel giro di due o tre settimane".

Per facilitare il passaggio, ecco qualche consiglio: "È possibile cenare almeno dieci minuti prima rispetto all'orario abituale, così da riuscire ad anticipare gli orari e anche la messa a letto - prosegue Bergamin -. Un aiuto importante viene anche dall'alimentazione: consumate pasta, riso e pane. Largo anche ai formaggi, alla lattuga e al latte caldo. Da evitare invece quei cibi eccitanti con condimenti come pepe e paprika, oppure salatini e alimenti in scatola. Bandite le sostanze eccitanti come tè e caffè, l'autunno è il momento giusto per scoprire i benefici di infusi e tisane".

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.