L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 15 ottobre 2019

Grandi elettori, pasticcio nelle Marche ma alla fine la spuntano Spacca, Solazzi e Bugaro

Vittorio SolazziEra già diventato un caso la scelta dei tre grandi elettori del presidente della Repubblica in rappresentanza delle Marche.

Dal voto dell'assemblea era uscito un verdetto ribaltato. Mentre nella conferenza dei capigruppo di ieri il Pd aveva indicato i nomi del Presidente della regione Gian Mario Spacca, del capogruppo Mirko Ricci e quello di Francesco Massi, presidente del gruppo Pdl, lo scrutinio segreto ha escluso proprio Spacca eleggendo, insieme al capogruppo Ricci, il renziano Vittoriano Solazzi, presidente del Consiglio regionale.

Dopo una pausa, i due grandi elettori della maggioranza, Solazzi (11 voti) e Ricci (13 voti), hanno rinunciato all'incarico e l'Assemblea legislativa si è di nuovo riunita. Poco fa il verdetto definito. Al termine della votazione, alla quale hanno partecipato 37 consiglieri, sono risultati eletti il Presidente della Giunta regionale Gian Mario Spacca (23 voti) e il Presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi (10 voti). Due voti sono andati alla consigliera regionale Letizia Bellabarba (Pd) e due sono state le schede bianche. Il terzo rappresentante istituzionale per l'elezione al Quirinale è il Vicepresidente Giacomo Bugaro (Pdl).

"Ho consigliato al capogruppo del Pd in Regione, Mirko Ricci, di cedere il suo posto al governatore Spacca", ha spiegato all'Agi il segretario del Pd delle Marche, Palmiro Ucchielli che ha poi aggiunto: "Non valeva la pena creare una situazione di tensione all'interno del partito, tanto più per l'elezione del Presidente della Repubblica, che si svolge rispetto a un orientamento condiviso che si sta avviando a livello nazionale".

Solazzi, invece, ha motivato la sua rinuncia osservando che "è disdicevole che nella terna dei grandi elettori non ci fosse il governatore Spacca".

Deluso il Capogruppo del Pd Mirko Ricci: “Mi dimetto da questa nomina, perchè la linea che si era data il mio partito era quella di tutelare il Presidente Spacca e il Pd e non viceversa”

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.