L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 18 novembre 2019

Si della giunta alla Pedemontana delle Marche

MARCHE - Nuovo passo avanti, questa mattina in giunta regionale, per le opere della Quadrilatero

, dopo l'inserimento del progetto nel "decreto Fare" approvato sabato dal Consiglio dei ministri che consente il completamento della copertura finanziaria del progetto. Un atto che testimonia l'attenzione dell'attuale Governo e del ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi, che si aggiunge a quella per l'Uscita dal porto di Ancona e per la realizzazione della Fano-Grosseto.

La giunta regionale, questa mattina, ha dato parere favorevole al progetto esecutivo sub lotto 2.1 "Pedemontana delle Marche - Tratto funzionale Fabriano- Matelica nord e bretella di collegamento S.P. 209" presentato da Quadrilatero Marche Umbria Spa e dal Contraente generale Dirpa e relativo ai lavori per la realizzazione del Maxi Lotto 2 (direttrice Perugia - Ancona), alla luce del fatto che l'opera non costituisce variante sostanziale ai sensi dell'art.169/ del D. LGS 163 /2006. "Questa infrastruttura - spiega il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca - va a beneficio delle comunità dell'entroterra, ma anche dell'intero territorio marchigiano, visto l'importante ruolo che essa ricopre per i collegamenti con la viabilità nazionale e quelli tra l'Adriatico e l'Appennino. La realizzazione della Pedemontana potrà offrire un contributo al rilancio di questo territorio. Il parere favorevole espresso oggi dalla giunta è un ulteriore passo avanti che fa seguito all'inserimento, sabato nel corso del Consiglio dei Ministri, delle opere della Quadrilatero nel decreto Fare e di conseguenza la ripresa dei lavori sulla direttissima Ancona - Perugia".

Spacca incontrerà mercoledì a Roma, insieme alla collega dell'Umbria Catiuscia Marini, il sottosegretario alle Infrastrutture Rocco Girlanda. Il colloquio sarà fondamentale per lo sblocco dei cantieri di Quadrilatero dopo le difficoltà finanziarie di Impresa spa che avevano determinato la chiusura dei cantieri. Il progetto del tratto Fabriano - Matelica Zona Industriale, prevede la realizzazione di circa 8 Km di tracciato, 3 svincoli, 5 viadotti ed una galleria, per un importo complessivo pari a 90 milioni di euro, finanziati dalla Regione Marche. Il tratto funzionale ha inizio con l'attacco alla SS 76 in prossimità di Fabriano, località Pian dell'Olmo, e termina con lo svincolo in prossimità di Matelica, in località Pian dell'Incrocca, denominato "Matelica Nord -Zona Industriale". Nei lavori è prevista la realizzazione della bretella di collegamento tra la SS77 e SP209 Valnerina. La sezione tipo di progetto prevede una carreggiata unica larga 7.50 m, formata da due corsie da 3.75 m e fiancheggiata da due banchine pavimentate larghe 1.50 ciascuna. La piattaforma stradale ha una larghezza complessiva di 10.50 m.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.