L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 14 ottobre 2019

Vini da pesce, 5 medaglie per le Marche

Giuria internazionaleSIROLO - La seconda edizione della Selezione Internazionale dei Vini da Pesce si è conclusa.

In tre giorni di impegnative sessioni, la giuria internazionale ha valutato 543 campioni dei 565 presentati), provenienti da 259 aziende in rappresentanza di 9 nazioni: Albania, Austria, Francia, Germania, Grecia, Italia, Portogallo, Slovenia ed Ucraina.

È la pugliese Castello Monaci srl di Salice Salentino (LE) ad aggiudicarsi il prestigioso “Calice Dorico”, premio speciale assegnato all’azienda che, come recita il regolamento, raggiunge il miglior risultato in assoluto. Due Chardonnay IGT ed un Negroamaro rosato sono i vini che ne hanno decretato il successo.

In una fase nella quale l’export vinicolo italiano fa segnare un lusinghiero +7%, mitigando la frenata del mercato interno, l’eccellente performance dei vini italiani alla Selezione Internazionale dei Vini da Pesce è un dato che lascia ben sperare per futuro del comparto e per la bilancia commerciale del nostro Paese.

Complessivamente sono state assegnate 37 medaglie, con la Lombardia ed il Veneto a registrare le migliori performances: 3 ori per i lombardi, 8 diverse medaglie per i veneti. Com-plessivamente sono 10 le regioni italiane che hanno guadagnato almeno un alloro. Doppia me-daglia d’oro anche per i vini tedeschi, mentre si fermano ai diplomi di merito le altre nazioni in gara.

Le Marche conquistano 5 medaglie: due argenti, rispettivamente per il Marche IGT Bianco “Cimaio” 2009 della Casalfarneto srl di Serra dei Conti (AN) e per il Vino Spumante di qualità Brut Rosè 2009 della Casa Vinicola Gioacchino Garofoli spa di Loreto (AN); tre bronzi, assegnati al Verdicchio di Matelica DOCG Riserva 2010 delle Cantine Belisario sac di Matelica (MC), al Marche IGT Bianco “Guerriero Bianco” 2010 dell’az. agr. dott. Luca Guerrieri di Piagge (PU) ed all’Offida DOCG Pecorino Bio 2012 della Cantina Centanni Giacomo di Mon-tefiore dell’Aso (AP).

Da sottolineare che, aldilà dei trofei conquistati, le Marche ottengono un eccellente ri-sultato collettivo, in quanto sono addirittura 88 (quattro in più della precedente edizione) i vini che si aggiudicano il diploma di merito, conferito soltanto a quelle etichette che acquisiscono il punteggio complessivo di almeno 80 centesimi, corrispondenti all’aggettiva¬zione di “ottimo” secondo il metodo di valutazione dell’Union Internationale des Oenologues. Di grande soddisfa-zione l’esito registrato nella categoria “vini bianchi secchi tranquilli a denominazione d’origine”, che attribuisce alla nostra regione ben 52 diplomi. Infine il Premio Marche, un vero e proprio concorso nel concorso riservato ai tre vini marchigiani che hanno ottenuto il miglior punteggio in assoluto, ha fornito il seguente responso: primo classificato il gìà citato Offida DOCG Pecorino Bio 2012 della Cantina Centanni Giacomo di Montefiore dell’Aso (AP), secondo l’Offida DOCG Pecorino 2012 della Cantina Offida srl di Offida (AP) e terzo il Bianchello del Metauro DOC “La Ripe” dell’az. agr. Roberto Lucarelli di Cartoceto (PU). Il Comitato Organizzatore - composto da Regione Marche, Camera di Commercio di An-cona, dalla sua azienda speciale per l’internazionalizzazione Marchet e da I.M.T.-Istituto Mar-chigiano Tutela Vini - è già al lavoro per orchestrare al meglio la premiazione, in programma il 22 giugno alla Marina Dorica di Ancona, nell’ambito del Mondiale di Vela d’Altura.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.