L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 09 dicembre 2019

Coldiretti Marche: bene arrivo 9 milioni dalla Regione dopo boom costi e danni alluvione

L'arrivo dei finanziamenti per nove milioni di euro a duemila imprese agricole rappresenta una prima risposta alle difficoltà di un settore che sconta il boom dei costi di produzione (+5 per cento) e con l'alluvione ha avuto danni per 11 milioni di euro alle strutture aziendale e alle coltivazioni e per 112 milioni di euro alle infrastrutture (123 milioni in totale). E' il commento di Coldiretti Marche all'annuncio dell'assessore all'Agricoltura, Paolo Petrini, di aver sbloccato il pagamento delle misure agro ambientali, forestazione e indennità compensative relative al 2010. L'aver abbreviato l'iter burocratico per l'arrivo dei finanziamenti dovuti alle aziende consente al settore una boccata d'ossigeno importante dopo il boom fatto registrare mediamente dai costi di produzione (+5 per cento), con punte per gasolio (+6,5 per cento) e mangimi (+19,3 per cento). Ma sugli agricoltori pesano ancora pure i disastri causati dall'alluvione. Nella classifica dei danni agricoli la più colpita è stata la provincia di Macerata, con 51 milioni di euro, seguita da Ascoli Piceno (25 milioni di euro), Fermo (18 milioni di euro), Ancona (15 milioni di euro) e Pesaro (14 milioni di euro).

I DANNI AGRICOLI DELL'ALLUVIONE

1. Macerata - 51 milioni di euro

2. Ascoli Piceno - 25 milioni di euro

3. Fermo - 18 milioni di euro

4. Ancona - 15 milioni di euro

5. Pesaro Urbino - 14 milioni di euro

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.