L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

mercoledì, 23 ottobre 2019

'Nutellate la misericordia nella vostra vita' Gli auguri del cardinale Menichelli

MARCHE - “Un messaggio pieno di laicità, perché Gesù è la persona più laica che si possa immaginare: ti invita, ti ama, se l’abbandoni ti invita lo stesso”.

È il saluto che il cardinale Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona-Osimo, ha rivolto ai dipendenti e agli amministratori regionali, in occasione delle prossime festività natalizie. L’incontro, molto partecipato, si è svolto presso l’Aula consigliare, alla presenza dei presidenti Luca Ceriscioli e Antonio Mastrovincenzo, degli assessori regionali e di alcuni consiglieri. “È la prima volta, dopo dodici anni ad Ancona – capoluogo politico, amministrativo e vorrei sempre più di profezia e immagine per la comunità regionale – che porto il saluto in questa istituzione”, ha esordito Menichelli. “Il Natale è una festa per tutti, non solo per chi crede, ma per l’umanità intera. Il festeggiato è venuto per ciascuno”, ha sottolineato il cardinale che poi ha proposto ai dipendenti regionali quattro concetti chiave sul senso profondo del Natale: “Ridare dignità alla persona umana, perché l’onnipotenza non ci appartiene e occorre tornare normali. Porre la famiglia al centro della festività, perché Gesù si è liberato di tutto, meno della famiglia”.

A questo proposito ha ammonito che “la morale non nasce dalla maggioranza democratica”, ma dai valori più profondi. “Il nostro è un tempo sbullonato, è necessario recuperare la famiglia come luogo delle relazioni e quello dove l’amore è possibile”. Un terzo concetto evidenziato da Menichelli riguarda il bambino come centralità del Natale: il Bambino di Betlemme “richiama la speranza, la profezia, il futuro. Oggi ai figli diamo tecnologia, le cose che consolano, non quelle che maturano la consapevolezza dell’essere umano. La libertà è amore e donazione, non autonomia e anarchia”. L’ultimo concetto sottolineato per il Natale è la Misericordia: “È la grande parola di questo tempo, senza misericordia saremmo tutti guerriglieri e giustizieri. Come la Nutella, va spalmata sul pane della vita, che è già buono, per conferirgli più bontà”. I presidenti Ceriscioli e Mastrovincenzo hanno rivolto “calorosi auguri” ai dipendenti regionali, con l’auspicio che le vacanze di fine anno siano occasione per raccogliere forze ed energia in vista degli impegni del 2016

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.