L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

giovedì, 18 luglio 2019

Dal carcere ai campi. Detenuti ed ex "nuove braccia" per l'agricoltura marchigiana

Tra Regione Marche e Provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria delle Marche e` stato firmato oggi in Regione un protocollo d'intesa per la formazione e lo svolgimento di attivita` lavorative nel settore agricolo, da parte di detenuti o ex detenuti. 'Obiettivo prioritario della Regione ' ha detto il vice presidente e assessore all'Agricoltura, Paolo Petrini - e` l'inclusione e la coesione sociale, le risorse e i trasferimenti sono sempre piu` scarsi su questo versante, ma proseguiamo tenacemente su questa strada. Mettiamo a disposizione l'esperienza e la competenza dell'Assam e del Servizio regionale Agricoltura per la formazione e per il recupero di chi si trova in esecuzione o di quanti hanno gia` scontato la pena. Un modo per dare opportunita` di reinserimento sociale, in un settore che consente di stare a contatto con la natura e toccare con mano il prodotto del proprio lavoro'. 'Il settore agricolo marchigiano ha bisogno di manodopera e spesso fatica a trovarla. Professionalizzando i detenuti o ex tali, si da` un'opportunita` di riscatto a questi e un supporto al comparto', ha detto il provveditore regionale dell'amministrazione penitenziaria, Raffaele Iannace. 'Consolidiamo l'esperienza avviata con i due istituti penitenziari di Ancona, Barcaglione e Montacuto, e Macerata Feltria, dove sono stati gia` improntati strumenti e attrezzature inerenti la formazione e il lavoro nel settore agricolo', ha detto il dirigente del Servizio Agricoltura della Regione Marche. In particolare a Barcaglione le attivita` riguardano l'olivicoltura e l'utilizzo dei mezzi agricoli, mentre a Montacuto, considerata la vocazione dell'area, ci si occupa di viticoltura. A Macerata Feltria, infine, spazio ad apicoltura e vivaismo. In base all'intesa siglata Regione e Provveditorato, concorderanno annualmente attivita` e progetti, per una efficace opera congiunta di recupero e valorizzazione sociale

 

 

Pellegrinaggio

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.