L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

mercoledì, 17 luglio 2019

Marinelli/turismo: “Marche allo sbando nella promozione. Spacca delegittima la Moroder"

Erminio Marinelli, portavoce del Centrodestra in Regione denuncia “la situazione incredibile del Programma Promozionale Turistico”. “Dopo mesi di discussione sulle 'Marche di Charme' – dice -, e una delibera di Giunta che approvava l'omonimo progetto abbandonando Dustin Hoffman, le Marche si sono presentate alla Borsa del Turismo senza una promozione certa e con una proposta improvvisata: proprio Dustin Hoffman insieme a Bryan Adams come testimonial alla modica cifra di 570.000 euro. Non mi sembra possibile proporre una strategia a dicembre per poi stravolgerla nel giro di due mesi. Intanto siamo quasi a marzo e ci troviamo senza un Programma”. “Si procede a tentoni – secondo Marinelli -, con Spacca che smentisce le scelte della Giunta e tiene all'oscuro le commissioni competenti. Basti pensare che la 'delibera del gambero', quella che fa tornare indietro alla vecchia promozione, è stata portata in commissione dieci giorni dopo la sua approvazione, con la BIT già svolta e la stagione turistica ormai alle porte”. Marinelli non entra nel merito di quale sarebbe secondo lui il progetto migliore “perché comunque questo modo di procedere è del tutto anomalo e anche offensivo per noi componenti della Terza Commissione e, credo, anche per la stessa Moroder. Non solo la Regione non riesce a fare una programmazione a medio termine ma non riesce a farla neanche a breve, anzi brevissimo”. “Dopo che il Programma ormai abbandonato è stato licenziato dalla terza Commissione il 12 gennaio 2011 – prosegue Marinelli -, si è scatenata una bagarre che ha dimostrato come il turismo non sia per questa amministrazione un'industria sulla quale puntare ma una specie di passatempo. Mi ha ricordato molto la Nazionale di calcio, della quale, si sa, siamo tutti commissari tecnici. E così molti si sono lanciati a proporre la propria formazione purché fosse diversa da quella dell'assessore Moroder. E sono arrivati i nuovi possibili testimonial: Valentino Rossi, Diego della Valle, Raphael Gualazzi, chi più ne ha più ne metta”. “Nessuno però – aggiunge -, ha considerato che il testimonial non è per forza un veicolo sufficiente ma è spesso uno strumento necessario a farsi vedere sul piano interno. Spacca lo sa perché con Dustin Hofmann ha fatto il lancio dell'ultima campagna elettorale”. “Proprio per questa ragione forse le 'Marche di Charme', giuste o sbagliate che fossero, non garantivano la stessa visibilità e quasi smentivano la politica precedete, tanto criticata anche a livello nazionale. Dunque – conclude Marinelli -, sorge spontaneo il dubbio che tutta questa bagarre sia servita a Spacca per legittimare gli spot di Hoffman i cui costi altrimenti sarebbero stati maldigeriti da un bilancio regionale in un momento tanto difficile come questo”.

 

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.