Spacciano a giovani e studenti: arrestato un 18enne, due denunce

Uno dei tre giovani, risultato essere positivo al Covid-19, è stato denunciato per l’inottemperanza all’obbligo di permanenza presso il proprio domicilio

239

carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Macerata sono entrati in azione nel primo pomeriggio di ieri durante un apposito servizio di appostamento effettuato in una nota zona di spaccio segnalata anche dagli stessi cittadini. Qui i militari hanno seguito tre giovani studenti 18enne, residenti nel capoluogo, che da più giorni erano stati visti entrare e uscire da un appartamento di fatto disabitato in via Pace a Macerata.

I tre sono stati fermati dai carabinieri mentre salivano su una Lancia Musa e sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di marijuana. La perquisizione dell’appartamento di via Pace ha permesso ai militari di recuperare altri 75 grammi di hashish, cinque di marijuana e un bilancino elettronico di precisione.

I militari hanno esteso le perquisizioni anche alle abitazioni di due dei tre giovani e hanno trovato all’interno di queste 4,7 grammi di hashish, un bilancino di precisione e circa 800 euro in contanti.

Il 18enne trovato con il maggiore quantitativo di droga e con il denaro contante è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un altro deferito in stato di libertà per lo stesso reato mentre il terzo, risultato essere positivo al Covid-19, è stato denunciato per l’inottemperanza all’obbligo di permanenza presso il proprio domicilio.

La droga sequestrata era destinata, oltre che al consumo personale, anche ad altri giovani studenti delle scuole medie superiori della città cui l’Arma dedica particolare attenzione attraverso la diffusione dei principi di legalità e di senso civico.