L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 31 marzo 2020

Perché Messi ha vinto il suo sesto pallone d'oro

SPORT - È successo. Il 2019 è stato l’anno del sorpasso. No, non intendiamo quello dell’Inter ai danni della Juventus, ma di Messi nei confronti di Cristiano Ronaldo.

Sì, perché il talento argentino, dopo un anno di stop dettato dalla vittoria di Luka Modric, ha vinto il suo sesto pallone d’oro superando Virgil Van Dijk e lo stesso campione portoghese, finito all’ultimo gradino del podio. La vittoria, però, è stata accompagnata da non poche polemiche.

Il difensore del Liverpool ha vissuto una stagione sontuosa che ha avuto il suo coronamento nella vittoria della finale di Champions League. Il sogno di tutti i calciatori professionisti.

Ma allora, com’è stato possibile dare il premio a Lionel Messi?

Secondo quanto riportato dallo stesso club blaugrana, nonostante il Barcellona non abbia brillato in Champions League, la Pulce ha infranto record su record, vincendo molti premi a livello individuale. Ricordiamo, infatti, che il Pallone d’oro viene assegnato non in base alle prestazioni sportive del club in cui milita il calciatore, ma in base ai suoi risultati individuali.

Iniziamo con il dire che a Settembre 2019 alla Scala di Milano, Messi ha vinto il Premio FIFA come migliore calciatore della stagione 2018/2019, davanti proprio a Van Dijk e a Ronaldo.

Sempre nella stagione passata, la Pulce ha vinto il suo 34° trofeo trionfando con il Barcellona nella Liga e diventando il calciatore più vincente della storia del club blaugrana. Il fuoriclasse argentino ha anche aiutato la squadra ad arrivare nella finale della Copa del Rey e nelle semifinali di Champions League, poi perse proprio contro gli attuali campioni d’Europa.

Con 36 reti segnate in 34 partite, Messi è diventato il capocannoniere de “La Liga” vincendo il suo sesto premio “Pichichi” e raggiungendo Telmo Zarra, lo storico attaccante dell’Atletico de Bilbao.

I premi non finiscono qui. I suoi 36 gol gli hanno valso la Scarpa d’Oro della stagione 2018/2019 che premia il capocannoniere dei migliori campionati europei. Piccola vittoria nostrana: il bomber della Lazio, Ciro Immobile, teneva alto il nome dell’Italia in questa competizione tra marziani.

Come se non bastasse, Messi è stato anche il capocannoniere della Champions League con 12 gol in 10 partite. Indimenticabile la sua punizione contro il Liverpool che, infatti, è stata scelta come il miglior gol di tutta la competizione.

In ultimo, alcuni dei record “minori” infranti dalla Pulce nella stagione 2018/2019:

- Il 50° gol su punizione contro il Valladolid in Ottobre

- Più di 600 gol con la maglia del Barcellona

- Il secondo giocatore per presenze con i blaugrana dietro solo a Xavi

- Medaglia di Bronzo nella Copa America

- Il calciatore che ha segnato a più squadre in Champions League

- Miglior assistman de La Liga

Insomma, invece di accendere sterili polemiche, sarebbe bene informarsi sulle statistiche stagionali di uno dei più forti calciatori della storia. La domanda, infatti, avrebbe dovuto essere: Van Dijk cosa ha vinto per poter diventare Pallone d’Oro?

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.