Violenza sessuale su minori: arrestata 40enne

196

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tolentino, nel quadro di specifici servizi attuati sul territorio, hanno rintracciato e tratto in arresto una donna che dovrà scontare ben sette anni e sei mesi di reclusione.

Da qualche giorno erano venuti a conoscenza della sua presenza in città e, quindi, si erano messi sulle tracce della destinataria della misura sino a quando, nel pomeriggio di ieri (8 settembre 2021), è stata rintracciata proprio a Tolentino.

Le ricerche non sono state facili visti i frequenti spostamenti in svariati ambiti territoriali, evidentemente proprio al fine di eludere l’esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti.

La donna, quarantenne, F.R.W., è stata così associata alla Casa Circondariale di Bologna, dai militari della Stazione Carabinieri di Caldarola, che hanno collaborato nell’esecuzione dell’Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pesaro, per l’espiazione della pena suddetta, risultando condannata, con sentenza passata in giudicato per il reato di concorso in violenza sessuale su minori continuata, commesso nel periodo in cui viveva a Pesaro, prima di trasferirsi nel territorio maceratese.

Nell’ambito dei medesimi servizi di controllo del territorio i carabinieri della stazione di Corridonia, in esecuzione di un ordine di revoca dell’affidamento in prova emesso dall’ufficio di sorveglianza di Macerata, hanno arrestato un cittadino italiano, 43enne, nativo di Lecco ma residente nel maceratese a Serravalle di Chienti, già ospite di una comunità di prevenzione e assistenza per il reinserimento sociale, in relazione a precedenti condanne in materia di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Fermo.

Infine, i carabinieri della stazione di Matelica hanno denunciato in stato di libertà un 23enne romano, ma residente a Esanatoglia, poichè, a seguito di controllo, è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina e hashish.